Winwaste.Net - Software di Gestione Rifiuti
Mostriamo passo passo a che punto siamo con l'interoperabilità Winwaste.Net - R.E.N.T.Ri.
Interoperabilità di Winwaste.Net con VI.VI.FIR di Ecocerved
WinGap - una finestra aperta su Winwaste.NET
Interoperabilità di Winwaste.Net con l'Albo gestori Ambientali
MyPDF - Modulo di Winwaste.Net per la scansione di documenti durante la registrazione
Fatturazione elettronica tra privati - integrazione tra WINWASTE.NET e DIGITAL HUB Zucchetti
Nuova collaborazione con INNOVAMBIENTE
Nuova collaborazione con MACNIL - Gruppo Zucchetti
Corsi di Formazione
Consulenza Ambientale
Nuova promozione "Presentaci un amico"

 

 

  logo

 17/02/2021

Pubblicato in G.U. n.33 del 09/02/21 il Decreto del 22/09/20 n.188 sulla disciplina End of Waste di Carta e Cartone

L’ End of Waste è la cessazione della qualifica di rifiuto (Materia Prima Secondaria - MPS), nata in ambito comunitario con la direttiva 2008/98/CE del 19/11/2008. Trattasi delle procedure per il quale un rifiuto, sottoposto a un processo di recupero, perde la qualifica di rifiuto per acquisire quella di prodotto a condizione che siano soddisfatti tutti i requisiti stabiliti dalla norma.

 

I requisiti, ripresi integralmente dal comma 1 dell’art. 184-ter del DLgs 152/2006 così come modificato dalla Legge 128/2019 del 02 novembre 2019 sono i seguenti:

a) la sostanza o l'oggetto sono destinati a essere utilizzati per scopi specifici;

b) esiste un mercato o una domanda per tale sostanza od oggetto;

c) la sostanza o l'oggetto soddisfa i requisiti tecnici per gli scopi specifici e rispetta la normativa e gli standard esistenti applicabili ai prodotti;

d) l'utilizzo della sostanza o dell'oggetto non porterà a impatti complessivi negativi sull'ambiente o sulla salute umana.

 

Il sopra citato art.184-ter, inoltre, al comma 2 stabilisce che i criteri di cui al comma 1 sono adottati in conformità a quanto stabilito dalla disciplina comunitaria ovvero, in mancanza di criteri comunitari, caso per caso per specifiche tipologie di rifiuti secondo quanto disposto da uno o più decreti del Ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Detti criteri includono, se necessario, valori limite per le sostanze inquinanti e tengono conto di tutti i possibili effetti negativi sull'ambiente della sostanza o dell'oggetto.

 

Il Decreto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare n. 188 del 22 settembre 2020, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 33 del 9 febbraio 2021 stabilisce i nuovi criteri rispetto ai quali i rifiuti di carta e cartone cessano di essere qualificati tali ai sensi dell’art. 184-ter del DLgs 152/2006.

 

 

CLICCA QUI PER SCARICARE IL DECRETO N.188 DEL 22 SETTEMBRE 2020

 

 

 

 

 

spz20