Winwaste.Net - Software di Gestione Rifiuti
Nuova collaborazione con INNOVAMBIENTE
Nuova collaborazione con MACNIL - Gruppo Zucchetti
Fatturazione elettronica tra privati - integrazione tra WINWASTE.NET e DIGITAL HUB Zucchetti
WinGap - una finestra aperta su Winwaste.NET
MyPDF - Modulo di Winwaste.Net per la scansione di documenti durante la registrazione
Interoperabilità di Winwaste.Net con l'Albo gestori Ambientali
Corsi di Formazione
Consulenza Ambientale
Nuova promozione "Presentaci un amico"

14/11/2018

Invio 4° copia formulario con mail pec: Ulteriori specificazioni del Ministero dell'Ambiente

Come è noto l’art. 194 bis, comma 3, del D.Lgs 152/2006, introdotto con la legge 205/2017, introduce la possibilità di trasmettere, da parte del trasportatore, la quarta copia del formulario al produttore/detentore rifiuti anche mediante posta elettronica certificata (mail pec). Il Ministero dell’Ambiente con Nota n. 12641 del 30/07/2018, ha rilasciato ulteriori specificazioni in risposta ad un quesito posto da Confindustria Venezia relativamente alla procedura da adottare ai fini della corretta attuazione di quanto disposto dal nuovo art. 194-bis del D.L.vo 152/2006. Il Ministero evidenza due modalità alternative:

 

  1. senza firma digitale;
  2. con firma digitale e sistema di archiviazione conforme alle prescrizioni del Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD).

 

Nel primo caso, la scansione della IV copia, firmata da produttore, trasportatore e gestore, può essere trasmessa con PEC dal trasportatore, senza firma digitale, sostituendo la trasmissione della copia cartacea a ricalco; la trasmissione via PEC è consentita a condizione che il trasportatore assicuri la conservazione del documento originale, e che provveda, successivamente, all’invio dello stesso al produttore; quest’ultimo assolve correttamente agli obblighi di conservazione mediante la stampa del file trasmessogli a mezzo PEC, e dell’originale ricevuto in forma cartacea.  

La seconda procedura, adottabile dalle imprese in possesso di firma digitale e di un sistema di archiviazione in linea con il CAD, prevede che la scansione della IV copia, firmata da produttore, trasportatore e gestore, può essere firmata digitalmente dal trasportatore e trasmessa via PEC al produttore, sostituendo in tutto e per tutto, ad ogni effetto, la trasmissione materiale; la conservazione del documento in formato digitale presuppone il rispetto delle regole previste dal CAD.

Ne discende che solamente le imprese munite di firma digitale e di un sistema di archiviazione digitale in linea con il CAD possono, secondo la risposta del Ministero, sostituire la trasmissione materiale e la conservazione della IV copia con quella digitale e che, diversamente (in assenza di firma digitale), il trasportatore dovrà assicurare la conservazione del documento originale ed inviarlo al produttore, il quale deve, comunque, aver cura di stamparlo e di conservare l’originale ricevuto in forma cartacea.
 

 

 

 

 

 

spz20